Istituto Comprensivo Vasto 1

Uscita didattica del giorno  24/05/2019 presso l’Agenzia Spaziale Italiana Roma e Villa d’Este Tivoli

Uscita didattica del giorno  24/05/2019 presso l’Agenzia Spaziale Italiana Roma e Villa d’Este Tivoli

 

A conclusione di un percorso didattico pluridisciplinare che ha visto gli alunni della scuola secondaria Paolucci coinvolti in diverse uscite didattiche nel corso di questo anno scolastico, le prof .sse Emanuele Annalisa, Ruggiero Loredana e Di Santo Marina del Dipartimento di Scienze e Tecnologia insieme alle prof.sse Scavo Valeria e Plinio Virginia del Dipartimento di Lettere e  Sostegno hanno proposto alle classi 3H e 3I un’uscita
presso l’Agenzia Spaziale Italiana di Roma con successiva visita a Villa d’Este di Tivoli .

L’ Agenzia spaziale italiana ha voluto condividere anche con il mondo della scuola i successi di uno dei settori più affascinanti del mondo della ricerca italiana. Gli alunni sono stati incuriositi e affascinati dai racconti per immagini delle tappe che hanno reso l’Italia uno tra i paesi leader nelle attività spaziali in ambito internazionale. L’avventura italiana è iniziata ,oltre mezzo secolo fa , con il lancio del satellite San Marco ,per arrivare alla sonda interplanetaria Cassini , passando per Sirio, primo satellite italiano per le telecomunicazioni, il lanciatore Vega e le costellazioni Cosmo SkyMed . L’Italia dello spazio raccontata ricordando gli astronauti e le numerose missioni scientifiche che hanno visto il contributo del nostro Paese a livello internazionale. L’Europa con l’ESA e l’Italia attraverso l’Asi avranno un ruolo significativo nelle future esplorazioni del pianeta rosso Marte partecipando a progetti di collaborazione internazionale.

La giornata si è poi conclusa con una visita guidata a Villa d’Este di Tivoli ,una delle ville italiane di grande pregio architettonico, artistico, storico e ambientale, inserita nella lista UNESCO del patrimonio mondiale. Un vero capolavoro del giardino all’italiana, con l’impressionante concentrazione di fontane, ninfei, grotte, giochi d’acqua e musiche idrauliche costituisce un modello più volte emulato nei giardini europei del manierismo e del barocco.

Ringraziamo la preside professoressa Sandra di Gregorio per aver dato a noi docenti e ai nostri alunni questa opportunità di crescita culturale e riflessione critica :
“ Il mondo si divide tra quelli che rimangono indifferenti all’universo e quelli che continuano a meravigliarsene” ( Giovanni F.Bignami)

Chiudi il menu